Chi siamo

Siamo un gruppo eterogeneo di persone, – per lo più genitori, ma anche professionisti, pedagogisti, ecc. – interessate all’apprendimento, all’educazione e all’istruzione in Italia, in particolar modo all’istruzione familiare/homeschooling. La maggioranza di noi abbiamo scelto di prendere personalmente la responsabilità dell’istruzione e educazione dei nostri figli anziche delegarlo allo Stato.

Dedichiamo al sito il tempo libero che abbiamo a disposizione e chiunque sia interessato a partecipare a questo progetto è benvenuto.

Ringraziamo tutti per il loro contributo:

Laura Nocera, Luciana Foti, Andrea Milesi, Barbara Motolese, Melissa Dietrick, Alessandra F., M.C.Moscoloni, Laura Vannini, Greta Bienati, Graziella De Giorgi.

7 Comments on “Chi siamo

  1. Buon giorno,
    sono una mamma di una home schooler di Belluno e sto cercando un’informazione anche attraverso il vostro sito. Scrivo qui non trovando la sezione “contatti”.
    Sono al primo anno di esperienza con mia figlia di 8 anni e ora ci stiamo organizzando per l’esame, valutando scuole diverse dalla nostra locale.

    Abbiamo scritto ad una scuola Waldorf paritaria che ci ha negato la possibilità di fare l’esame presso di loro affermando che la normativa ci obbliga a fare l’esame nel proprio comune di residenza.

    Io so che questo non è vero, ma non so quale normativa citare per dare loro la risposta corretta.

    Potete aiutarmi? Grazie
    Michela, Limana (BL)

    • Ciao, Michela, hai ragione che sarebbe proprio utile una sezione “contatti”! Lo farò inserire al più presto, Grazie!

      La cosa più facile è chiedere direttamente a loro la normativa a cui fanno riferimento. Così possiamo rispondere con calma a loro una risposta adeguata. Fai questa richiesta di informazione per iscritto così che loro sono obbligati a rispondere correttamente, sempre per iscritto.
      Intanto, ti contatto via email appena posso domani.

      A presto! Melissa

      • Grazie per la pronta risposta. Ti ricopio subito qui sotto la loro risposta completa di citazioni.
        Ci sentiamo poi voelntieri via mail. Michela

        Gentile Sig.ra Bellia,
        Pur comprendendo le ragioni che motivano la sua domanda, la normativa vigente in materia di esami di idoneità (O.M. n° 90 del 2001 e C.M. n°35 del 2010) prevede il sostenimento dell’esame nel Comune di residenza dell’alunno. Ci siamo rivolti all’Ufficio Scolastico Regionale per avere ulteriori delucidazioni e ci è stato confermato tale orientamento. Alla luce di tutto ciò siamo spiacenti di non dare positiva accoglienza alla vostra richiesta.
        Vi salutiamo cordialmente.

  2. Mentre è vero che puoi chiedere l’esame di idoneità in qualunque scuola Statale o parificata, è anche vero che solo la scuola dove diponete la vostra comunicazione annuale è quello obbligato ad accettare la vostra richiesta di esame. Le altre scuole non hanno nessun obbligo di accettare la vostra richiesta, purtroppo. Le norme non parlano di luogo, solo questo OM e il CM 35, che volendo si potrebbe ribattere l’incorrettezza –l’OM è del 2000/2001 quindi è scaduta (vedi la pagina sulla gerarchia delle norme), e la CM 35 cita questo OM–ma siccome non ci sono obblighi di accettare le richieste esterne per l’esame di idoneità, non hai nessun appiglio a meno che riesci ad accordare con il DS di una scuola statale di vostra preferenza un iscrizione alla loro scuola, per poter fare l’esame là, e poi ritirare e dichiarare hs presso loro.

    Ripeto: l’unico opzione che vedo per voi è trovare una scuola che accettino il vostro percorso d’istruzione familiare, accordare per trasferire da loro, fare presso la scuola nuova l’iscrizione (dovrai anche richiedere la Nulla Osta dalla scuola di residenza dove fate ora la comunicazione annuale), richiedere da loro l’esame di idoneità, e entro settembre fare ritiro e comunciazione del vostro intento di fare istruzione familiare (vedi il facsimile in documenti).

    Se la mia spiegazione non è chiara, son qui (o in privato, come preferisci).

  3. Sì, grazie davvero. Sei stata l’unica persona che mi ha dato una risposta tecnica (quello che chiedevo io) e precisa.
    Capisco e concordo, chiaramente cercherò un’altra scuola disponibile e prenderò accordi con loro.
    Se hanno disponibilità a fare semplicemente l’esame, allora vado lì, se poi mi trovo bene e richiedono anche l’appoggio come scuola per la comunicazione annuale, allora non avrò problemi a chiedere il nulla osta e farò la comunicazione annuale a loro anziché alla scuola locale.
    Dimmi se ho capito bene…
    Probabilmente ho trovato un’altra scuola statale disponibile, che so già esamina annualmente altri bimbi che vengono da una scuola non parificata. Mi rivolgerò a quella scuola, sperando non abbia problemi ad accettare una bambina in più!
    Grazie davvero, mi piacerebbe poter avere un tuo contatto diretto, perché finalmente ho trovato un appoggio fattivo ai miei bisogni di home schooler.

    Grazie, Michela

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: